AWS e Verizon danno vita al 5G privato e all’edge computing con Corning

Opinione del redattore: se hai seguito le grandi tendenze nel settore tecnologico, hai senza dubbio sentito parlare molto sia delle reti 5G private che dell’edge computing. Per quanto entusiasmanti possano essere queste tecnologie, la verità è che la maggior parte delle discussioni su di esse è stata più teorica che pratica. Nonostante tutte le chiacchiere, semplicemente non ci sono molte implementazioni nel mondo reale di nessuno dei due, e ancora meno che usano i due insieme. Ecco perché questo annuncio è un grosso problema.

Verizon e Amazon Web Services (AWS) hanno un cliente reale, sotto forma della fabbrica di cavi in ​​fibra ottica di Corning, per il loro servizio MEC (Mobile Edge Compute) 5G privato con AWS Outposts. La combinazione delle due tecnologie porta la sicurezza, l’affidabilità e la velocità di una rete 5G privata insieme alle maggiori prestazioni e alla ridotta latenza consentite dalle applicazioni di edge computing.

Corning sta utilizzando la tecnologia per alimentare robot autonomi in grado di monitorare la produzione in tempo reale, il movimento dei materiali e altri processi progettati per migliorare la coerenza, la qualità e l’efficienza dei loro esigenti metodi di produzione. L’azienda sta collaborando con Gestalt Robotics GmbH per eseguire applicazioni “sensing as a service” native del cloud sull’hardware AWS Outpost, sfruttando tutte le API, gli strumenti e i servizi standard di Amazon Cloud.

Sfrutta anche i tempi di risposta a latenza estremamente bassi della rete 5G privata installata da Verizon Business. La velocità delle interazioni tra i sistemi può tradursi in vantaggi pratici come l’abbassamento della capacità di calcolo, e quindi della batteria, necessaria sui robot mobili autonomi, che consente loro di essere più piccoli e meno costosi. Inoltre, l’architettura di elaborazione distribuita sfruttata per l’applicazione può ridurre i tempi di risposta, risultando in un funzionamento più affidabile e prevedibile.

È una combinazione interessante, che punta al futuro di un mondo informatico altamente distribuito …

Per Verizon e AWS, l’accordo si basa su una relazione iniziata lo scorso anno con l’offerta Wavelength di Amazon, che porta l’equivalente di “mini” data center AWS in una più ampia varietà di diverse località geografiche attraverso l’uso della rete wireless di Verizon.

È una combinazione interessante, che punta al futuro di un mondo informatico altamente distribuito che sfrutta sia la portata delle reti wireless a banda larga come il 5G sia la potenza di calcolo e la scala dei principali fornitori di cloud come AWS. La differenza qui, ovviamente, è che Wavelength è un’offerta di cloud pubblico, mentre AWS Outposts è progettato per implementazioni di cloud privato e ibrido.

Data la vasta gamma di aziende che continuano a vedere la necessità di mantenere un certo livello della propria infrastruttura informatica, sia per la sicurezza, le normative o semplicemente per le preferenze operative, come illustra questo esempio di Corning, la gamma di opportunità per questo tipo di L’offerta di cloud ibrido sembra molto ampia.

Uno degli altri aspetti interessanti della combinazione di 5G privato ed edge computing è che offrono uno dei percorsi più puliti per la modernizzazione del software e la trasformazione aziendale. La ragione? Nessuna eredità.

Per quanto rivoluzionario possa essere un concetto moderno di software cloud-native basato su container, la verità è che una piccola percentuale del software mondiale rientra in questa categoria. È facile dimenticare quanto software più vecchio e difficile da aggiornare gira ancora tra le mura di molte organizzazioni e quanto sia doloroso (e costoso) un processo di refactoring o riscrittura di tutto quel software.

Quando inizi a ricordare che molti fornitori hanno riferito di ritenere che ben meno del 20% di tutti i carichi di lavoro aziendali siano eseguiti in ambienti cloud pubblici e non dimenticare che anche una percentuale ragionevole di questi è stata semplicemente “sollevata e spostata” nel cloud senza alcuno sforzo di modernizzazione: la realtà di queste sfide diventa più evidente. Sia con l’edge computing che con il 5G privato, tuttavia, non ci sono problemi legacy che hanno frenato altri sforzi di modernizzazione del software. In quanto tecnologie nuove di zecca, sono tutte interamente greenfield, quindi tutto ciò che viene implementato su di esse deve essere costruito da zero tenendo presenti i principi moderni.

… Oserei dire che una volta che le reti 5G private saranno distribuite più ampiamente, sarà difficile trovare un esempio in cui non vengono utilizzate anche applicazioni di edge computing basate su cloud.

Anche al di là di queste caratteristiche, la combinazione di funzionalità che le reti 5G private e le architetture di cloud computing private possono abilitare sta cambiando le regole del gioco. In poche parole, sono una miscela estremamente potente che sarà probabilmente vista come un modello per le reti e le architetture IT future in un’ampia gamma di settori e ambienti.

Insieme, rendono la rete intelligente e questo sarà probabilmente uno dei valori distintivi delle applicazioni 5G in attività per molti anni a venire. In effetti, oserei dire che una volta che le reti 5G private saranno distribuite più ampiamente, sarà difficile trovare un esempio in cui non vengono utilizzate anche applicazioni di edge computing basate su cloud. I due sono davvero perfettamente adatti l’uno all’altro. Da una prospettiva strategica, è probabile che le potenziali implicazioni dei legami tra queste due tecnologie siano profonde per i fornitori che cercano di espandersi in un’area senza considerare pienamente (o almeno collaborare) nell’altra. Affinché le aziende abbiano successo nell’uno o nell’altro, dovranno mettere insieme offerte che le pre-integrano o forniscono ganci facilmente definiti per collegarle.

Le aziende di tutti i settori sono ansiose di trovare soluzioni in grado di sfruttare le tecnologie più recenti, ma solo se queste consentono loro di ottenere soluzioni in un modo che si adatta alle loro esigenze specifiche e, idealmente, si adattano bene al futuro in rapida evoluzione.

Reti abilitate per il calcolo, a bassa latenza e altamente sicure che eseguono applicazioni software costruite e mantenute moderne sono chiaramente una parte essenziale del futuro tecnologico che molte aziende lungimiranti saranno ansiose di esplorare. Di conseguenza, sforzi come questa combinazione Verizon e AWS che creano questo tipo di opportunità futuristiche ma pratiche saranno senza dubbio replicati da una vasta gamma di altri fornitori di tecnologia e da una serie sbalorditiva di nuove partnership. È decisamente eccitante vederli iniziare ad apparire ora, e sarà affascinante osservare come questi nuovi tipi di offerte continueranno ad evolversi.

Non più solo dominio delle reti pubbliche, il 5G edge privato è chiaramente destinato a rimanere.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *