Recensione AMD Radeon RX 6700 XT

La nuova Radeon RX 6700 XT arriva con la promessa di una fornitura notevolmente migliorata rispetto ai precedenti modelli Big Navi che includono RX 6800 , 6800 XT e 6900 XT . Puntando al prezzo di $ 480, oggi diamo un’occhiata alla scheda AMD e alle schede dei loro partner, per vedere come si comporta questa GPU basata su RDNA2.

Se confrontato con lo stampo Navi 21 da 520mm2, il Navi 22 su cui si basa il 6700 XT è notevolmente più piccolo con soli 336mm2. Si tratta di una riduzione del 35% delle dimensioni dello stampo, tutto prodotto con il processo 7nm di TSMC.

Rispetto al $ 580 RX 6800, e sì, confronterò il prezzo consigliato, il 6700 XT è suggerito per essere solo il 17% più conveniente, il che onestamente non è così significativo, soprattutto dato che racchiude il 33% in meno di core, TMU e ROP. Inoltre, anche il sottosistema di memoria è stato declassato poiché il bus a 192 bit offre una larghezza di banda di picco di 384 GB / s, una riduzione del 25% rispetto al 6800.

Il bus più piccolo ha anche ridotto la capacità di memoria da 16 GB a 12 GB, il che non dovrebbe essere un problema poiché questo prodotto ha come obiettivo risoluzioni 1440p, e qui un buffer da 8 GB è ancora sufficiente, quindi 12 GB è sufficiente.

Finora stiamo osservando un sostanziale downgrade del 33% per la configurazione principale e il 25% in meno di larghezza di banda, il tutto con un risparmio sui costi di circa il 17%. Per fortuna, il 6700 XT ha un vantaggio e questo deriva dalla velocità di clock poiché i core hanno un clock del 23% più alto, quindi mentre ce ne sono del 33% in meno, dovrebbero essere circa il 20% più veloci.

Dobbiamo anche notare che anche la dimensione di Infinity Cache è stata ridotta del 33% da 128 MB con il 6800, a 96 MB per il 6700 XT. AMD afferma che questa cache on-die ottimizzata offre fino a 2,5 volte la larghezza di banda di un bus a 256 bit con memoria GDDR6 a 12 Gbps.

Infine, rispetto al 6800, stiamo osservando una riduzione dell’8% circa della potenza totale della scheda per il 6700 XT, il che ha senso dato che i core hanno un clock più alto.

Questo è uno sguardo approssimativo alle specifiche del 6700 XT e al loro confronto con il prossimo prodotto nello stack. Ovviamente, con un prezzo consigliato di $ 480, il 6700 XT punta alla GeForce RTX 3070 . AMD ha affermato tramite i propri benchmark, la loro nuova GPU è in genere più veloce, ma ovviamente utilizza la propria gamma di giochi selezionati. Hanno lanciato Watch Dogs Legion lì dentro per far sembrare l’affermazione più legittima, ma la maggior parte dei titoli erano sponsorizzati da AMD e sono noti per funzionare bene sul loro hardware.

AMD ha anche eseguito i test con Smart Access Memory (SAM) abilitato , la loro versione della funzione Resizable BAR PCIe. Durante i test su 35 giochi a 1440p, abbiamo scoperto che SAM ha migliorato le prestazioni in media del 3%, anche se abbiamo visto guadagni del 10% o più in una mezza dozzina di titoli. SAM ha anche influito negativamente sulle prestazioni con un margine del 3% o superiore in 5 giochi che abbiamo testato.

Per impostazione predefinita, non testiamo con SAM o Resizable BAR abilitati per due motivi: non è supportato su tutte le piattaforme, quindi a seconda della scheda madre l’opzione potrebbe non essere supportata (AMD offre ancora supporto solo sulle schede madri della serie 500 quando si utilizza un Ryzen 5000 CPU o una serie 3000 selezionata) e il secondo motivo è che, anche se si dispone dell’hardware richiesto, la funzione non è abilitata per impostazione predefinita, il che significa che l’utente deve accedere al BIOS, trovare l’opzione Barra ridimensionabile e abilitarla manualmente.

Non è così diverso da quello che facciamo con XMP, ma è un altro passo che faremmo solo per migliorare le prestazioni delle GPU Radeon, quindi per ora non lo faremo. Tuttavia, intendiamo fornire alcuni risultati abilitati per SAM, mostrando dove funziona bene e dove no.

Per i test, stiamo utilizzando il nostro sistema di test Ryzen 9 3950X poiché siamo ancora in fase di aggiornamento al 5950X , aspettati tutti quei dati una volta che avremo completato questo ultimo ciclo di versioni del prodotto. Questo sistema è configurato con 32 GB di memoria DDR4-3200 CL14 dual-rank e dual-channel.

In questa recensione ci concentreremo sui dati 1440p per la maggior parte dei giochi che abbiamo testato prima di passare ai soliti grafici di ripartizione delle prestazioni, che includeranno anche uno sguardo a 1080p. Entriamo nei risultati …

Punti di riferimenti

Per prima cosa abbiamo i dati di Watch Dogs Legion e qui il 6700 XT è dell’11% più lento dell’RTX 3070 e solo il 2% più veloce dell’RTX 3060 Ti, quindi in altre parole, stiamo guardando le prestazioni del 3060 Ti in questo titolo che non promette nulla di buono per AMD dato che il 6700 XT costa il 18% in più.

Detto questo, è solo il 14% più lento dell’RX 6800 e questo è un buon risultato in quanto significa che potremmo guardare a prestazioni impressionanti in titoli ottimizzati per AMD, come Assassin’s Creed Valhalla. A proposito…

Come previsto, le prestazioni di Assassin’s Creed Valhalla sembrano impressionanti, raggiungendo in media 73 fps a 1440p utilizzando il preset di qualità più alta. Ciò lo rende solo il 10% più lento dell’RX 6800 e il 14% più veloce dell’RTX 3070.

Questo è un ottimo risultato anche se non ho potuto fare a meno di notare che il 6700 XT è solo il 24% più veloce del 5700 XT. Anche se questo è un aumento delle prestazioni decente, ricorda che arriva a un premio del 20%, almeno quando si confronta il prezzo consigliato.

Il 6700 XT si comporta bene in Death Stranding, superando l’RTX 3070 di un sottile margine del 4%, quindi prestazioni sostanzialmente identiche tra le due GPU concorrenti. Abbastanza sorprendentemente, il 6700 XT è solo il 7% più lento dell’RX 6800, probabilmente stiamo riscontrando un leggero collo di bottiglia della CPU qui con il 3950X che verrà risolto con il sistema di test 5950X aggiornato, ma non mi aspetto che questo margine cresca oltre una piccola percentuale.

Passando a Microsoft Flight Simulator 2020, scopriamo che il 6700 XT non è poi così impressionante qui, trascinando il 6800 con un margine del 21% mentre scende da 48 fps a soli 38 fps. Ciò significa che è anche il 14% più lento dell’RTX 3070 e persino il 5% più lento del 3060 Ti. Forse ancora più deludente è stato il fatto che è solo il 19% più veloce del 5700 XT.

Anche le prestazioni in Shadow of the Tomb Raider sono deludenti. Qui il 6700 XT è in grado di eguagliare solo il più economico RTX 3060 Ti, rendendolo il 9% più lento dell’RTX 3070 e il 19% più lento del 6800. Offre quasi il 30% di prestazioni rispetto al vecchio 5700 XT.

Il 6700 XT fatica anche a tenere il passo con l’RTX 3070 in Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, questa volta è più lento del 10% e ancora una volta era più comparabile con il 3060 Ti, battendolo con un margine di appena il 2,5%. Rispetto all’RX 6800, stiamo osservando una perdita di prestazioni del 19% e rispetto al 5700 XT, un aumento delle prestazioni del 28%.

Godfall è un titolo sponsorizzato da AMD ben ottimizzato per le GPU Radeon. Di conseguenza, il 6700 XT è in grado di spazzare via l’RTX 3070, offrendo prestazioni superiori del 17% almeno quando si confronta il frame rate medio. La bassa prestazione dell’1% era in realtà molto simile.

È interessante notare che il 6700 XT ha sminuito le prestazioni dell’RX 6800 in questo titolo e dopo più nuovi test, abbiamo ricevuto gli stessi risultati. Tieni presente che siamo tornati indietro e abbiamo ritestato le GPU della serie 5700 e abbiamo scoperto che le prestazioni erano migliorate rispetto ai nostri precedenti test di pochi mesi fa.

Il 5700 XT è ora alla pari con l’RTX 3060 Ti e ciò significa che il 6700 XT è il 35% più veloce, il che è un aumento delle prestazioni molto maggiore di quello che abbiamo visto in altri titoli.

Ora ecco uno sguardo alle prestazioni in un titolo sponsorizzato da Nvidia. Wolfenstein Youngblood non lascia che il 6700 XT abbia il suo meglio, perdendo contro l’RTX 3070 con un margine del 16% e persino il 3060 Ti con un margine del 6%. È anche più lento del 23% rispetto al 6800, sebbene fosse del 34% più veloce del 5700 XT, quindi un risultato piuttosto buono rispetto alla vecchia parte Radeon.

I risultati di F1 2020 sono piuttosto deludenti, soprattutto considerando le prestazioni delle altre GPU Radeon. Il 6900 XT può essere visto battere l’RTX 3090, il 6800 XT può battere l’RTX 3080 e il 5700 XT battere facilmente l’RTX 2060 Super.

Il 6700 XT, d’altra parte, è del 5% più lento dell’RTX 3070. Anche se questo è un margine abbastanza insignificante, se paragonato a come si accumulano le altre GPU Radeon, non è eccezionale. Significa anche che il 6700 XT è solo il 13% più veloce del 5700 XT in questo titolo di corsa.

In Horizon Zero Dawn il 6700 XT si trova esattamente tra l’RTX 3070 e il 3060 Ti, ma sono tutti così vicini che non importa, quindi chiamiamolo un pareggio. Il 6700 XT è solo l’11% più lento del 6800 e il 33% più veloce del 5700 XT, quindi rispetto ad altri prodotti Radeon è un risultato decente.

Prestazioni di gioco medie

Per prima cosa, ecco uno sguardo ai dati 1080p, mediati nel nostro campione di 14 giochi. Con questa risoluzione entry-level, il 6700 XT raggiunge in media 150 fps, il che significa che è il 3% più lento dell’RTX 3070.

Se avessimo abilitato SAM per quello che sarebbe probabilmente un aumento del 3%, le prestazioni sarebbero identiche, anche se potresti ottenere un aumento simile abilitando DLSS 2.0 nei giochi che lo supportano. Rispetto al più economico RTX 3060 Ti, stiamo osservando solo un aumento delle prestazioni del 6% e quindi solo un aumento del 23% rispetto al 5700 XT mentre era solo del 12% più lento rispetto all’RX 6800, anche se si noti ancora una volta che alcune limitazioni della CPU lo faranno essere presente in questi dati a bassa risoluzione.

Saltando a 1440p troviamo che il 6700 XT è il 4% più lento dell’RTX 3070 e solo il 6% più veloce dell’RTX 3060 Ti. Questa volta è stato del 16% più lento dell’RX 6800 e molto più impressionante del 30% più veloce del 5700 XT, anche se costa anche il 20% in più, quindi un miglioramento piuttosto poco interessante.

Costo per frame

Ora per uno sguardo al costo per frame, e ovviamente questa volta non possiamo includere i dati sui prezzi di eBay come abbiamo fatto nella recensione RTX 3060 poiché questa recensione non viene pubblicata 2 settimane dopo il rilascio. Per ora ecco un confronto MSRP in quanto è l’unico confronto significativo che possiamo fare in questo momento.

In termini di valore, la Radeon 6700 XT è un piccolo miglioramento rispetto alla RX 6800, e ciò significa che l’RTX 3070 e in particolare l’RTX 3060 Ti hanno un valore migliore. Ad esempio, stai osservando uno sconto del 14% per frame con l’RTX 3060 Ti, il che non promette nulla di buono per AMD poiché occupano essenzialmente lo stesso livello di prestazioni.

Anche se forse il confronto più deludente che si può fare è con il 5700 XT. Un miglioramento del 7% del costo per fotogramma dopo due anni non è eccezionale. A $ 400, il 6700 XT rappresenterebbe un miglioramento del 23% del costo per fotogramma, e pensiamo che sarebbe stato un risultato sorprendente, sebbene sia anche estremamente desideroso dato il clima attuale.

Prestazioni di Ray Tracing

Prima di concludere, dobbiamo ancora dare una rapida occhiata al ray tracing e alle prestazioni DLSS, insieme al consumo energetico e all’overclock. Confronteremo anche alcuni dei modelli AIB che abbiamo a disposizione in termini di velocità di clock e termiche.

Per testare il ray tracing dobbiamo fare affidamento sui titoli sponsorizzati da Nvidia. Hanno un chiaro ecosistema in vantaggio ed è difficile valutare le prestazioni di RDNA2 con il ray tracing abilitato dato che questi giochi non sono stati ottimizzati per l’implementazione di AMD. Ma dimostra che se vuoi goderti i titoli con ray tracing oggi, stai meglio con una GPU GeForce, soprattutto perché le prestazioni possono essere migliorate utilizzando DLSS.

Utilizzando gli effetti RT di media qualità, il 6700 XT ha registrato una media di soli 36 fps, in calo da 84 fps senza RT abilitato. Questo è lo stesso livello di prestazioni RT che riceverai dall’RTX 3060 in questo titolo, almeno senza l’aiuto del DLSS. L’abilitazione del DLSS ha aumentato le prestazioni del 3060 del 50% e quindi lo ha reso il 50% più veloce del 6700 XT.

Ovviamente qui stiamo parlando solo dell’RTX 3060. Il vero concorrente è l’RTX 3070 e in questo titolo è il 47% più veloce senza DLSS, il 114% più veloce con DLSS. Quindi, se ti interessa il ray tracing, ti consigliamo una GPU GeForce serie 30.

Le prestazioni del ray tracing in Shadow of the Tomb Raider sono molto migliori, anche se stiamo usando RT solo per migliorare le ombre, quindi è piuttosto inutile a nostro avviso. Ad ogni modo, utilizzando l’impostazione della qualità ultra, il 6700 XT gestisce in media 64 fps, o il 23% più lento dell’RTX 3070 e il 30% più lento con DLSS abilitato.

Infine diamo un’occhiata a Control, dove l’RTX 3070 distrugge il 6700 XT con RT abilitato. Per quanto riguarda le prestazioni di rasterizzazione, il 3070 è già ben davanti, battendo il 6700 XT con un margine del 22%. Quella cifra aumenta fino a un margine del 58% con RT impostato su alto, e poi del 178% con DLSS abilitato (!).

BAR ridimensionabile

Non andremo in profondità nei test relativi a SAM poiché abbiamo già fornito una copertura di benchmark approfondita di questa funzione con l’RX 6800 e il ridimensionamento non sarà così diverso con il 6700 XT.

Uno dei migliori esempi con il 6800 è stato visto in Assassin’s Creed Valhalla e qui stiamo osservando un aumento delle prestazioni del 12%, che consente al 6700 XT di eguagliare il 6800 senza SAM abilitato.

Ma come abbiamo scoperto in precedenza, SAM non funziona in tutti i giochi e Assassin’s Creed Valhalla dovrebbe essere considerato lo scenario migliore. In Flight Simulator 2020, come molti altri giochi, vediamo un miglioramento delle prestazioni minimo o nullo.

Consumo di energia

Usando PCAT per misurare l’assorbimento di potenza della sola scheda grafica, troviamo che il 6700 XT è paragonabile all’RTX 3070, assorbendo 221 watt, praticamente lo stesso tipo di consumo energetico che vedresti con un RTX 2070 Super. È anche il 12% in meno di potenza rispetto al 5700 XT, il che è impressionante dato che le prestazioni in questo titolo sono state aumentate del 30%.

Overclock

Utilizzando il modello di riferimento AMD, sono stato in grado di overcloccare i core a 2,75 GHz e questo ha comportato un lieve aumento delle prestazioni del 6%. Ricorda che questo modello ha già un clock molto più alto del 6800, il che riduce l’headroom OC disponibile. Significa anche che l’RTX 3070 in genere estrarrà un po ‘più di prestazioni quando overcloccato manualmente, quindi per alcuni di voi ciò può aiutare a migliorare la sua valutazione del valore.

Schede AIB, temperature e orologi

Prima di questo lancio, ci siamo ritrovati con una mezza dozzina di schede AIB, quindi esamineremo la temperatura massima dell’hotspot della GPU dopo mezz’ora di gioco in un case ATX chiuso (abbiamo usato Corsair Obsidian 500D ). Si tratta di prestazioni di serie, pronte all’uso poiché non ho avuto tempo per i test normalizzati per il rumore, la composizione di ciascuna scheda richiede un po ‘di tempo.

I modelli con il clock più alto erano Gigabyte Gaming OC e XFX Speedster Merc 319 e dei due, l’XFX era molto più impressionante, facendo funzionare le sue ventole a soli 1000 RPM per una temperatura hotspot di 85 ° C. Il modello Gigabyte era di 2 gradi più freddo, ma stai osservando quasi il doppio della velocità della ventola che aumenta il volume operativo in modo abbastanza drastico. Il Gaming OC dovrebbe essere un po ‘più economico, quindi potrebbe comunque rappresentare un valore migliore.

I modelli PowerColor Red Devil e Hellhound erano molto impressionanti, entrambi giravano le ventole a 1000 RPM per temperature inferiori a 80 ° C. Il Red Devil ha registrato un clock di circa 100 MHz superiore e questo lo ha reso uno dei migliori modelli che abbiamo testato.

Il Nitro + di Sapphire ha quasi dimenticato di avere le ventole, facendole girare a soli 800 RPM dopo 30 minuti di carico. Questo modello sembrava anche sorseggiare potenza nonostante eseguisse i core a 2,5 GHz. La temperatura dell’hotspot è salita fino a 91 ° C, anche se non è male data la velocità della ventola silenziosa.

L’MSI Gaming X è stato uno dei modelli meno impressionanti e sospettiamo che sarebbe paragonabile al Gigabyte Gaming OC in condizioni di test normalizzate dal rumore. Tuttavia, era un po ‘meglio del progetto di riferimento AMD, quindi c’è quello.

Quello che abbiamo imparato

È difficile trarre una conclusione solida sulla Radeon RX 6700 XT senza sapere veramente quali saranno i prezzi e la disponibilità . AMD afferma un miglioramento significativo in termini di disponibilità rispetto ad altri recenti lanci di Radeon, ma ciò potrebbe significare solo che hanno poche dozzine di schede pronte per la vendita.

In tutta serietà, abbiamo contattato alcuni rivenditori e sembra che abbiano una discreta quantità di GPU da vendere questa volta. Sospetto che non sarà ancora sufficiente per soddisfare la domanda, quindi aspettati che si esauriscano rapidamente, ma partiamo da un numero più sano. Supponendo che sia così e che le carte continuino a scorrere nelle prossime settimane e mesi, è positivo. Per quanto riguarda i prezzi, dovremo vedere, ma l’obiettivo è che queste schede vengano vendute a meno di RTX 3070 .

Ora, mettendo da parte per un momento disponibilità e prezzi gonfiati, supponiamo di vivere in tempi più normali. Quindi il 6700 XT arriverà oggi sugli scaffali, si esaurirà rapidamente al MSRP e quindi la fornitura dovrebbe recuperare alcune settimane lungo la pista … a quel punto puoi facilmente acquistarne uno a $ 480 MSRP (o l’equivalente locale).

In quella realtà, la Radeon 6700 XT è un prodotto piuttosto tiepido. È un piccolo miglioramento rispetto al suo predecessore in termini di valore. Ottieni un po ‘più di VRAM e l’efficienza è stata notevolmente migliorata, ma nel complesso un aumento delle prestazioni del 30% a un prezzo superiore del 20% non è certo motivo di celebrazione.

È più o meno uguale alla GeForce RTX 3070 anche in termini di valore. Ma come abbiamo discusso in passato, non è abbastanza buono per AMD abbinare semplicemente Nvidia in termini di costo per frame poiché c’è di più nell’equazione del valore. Ad esempio, le GPU Radeon non hanno lo stesso livello di maturità del ray tracing. Stiamo ancora aspettando un concorrente DLSS , che sta diventando sempre più un grosso problema poiché l’elenco di supporto del gioco per DLSS continua a crescere. Inoltre, per gli streamer, l’encoder Nvidia è molto migliore.

Quindi, anche se accettiamo che le GPU rilasciate nel 2021 non si accumuleranno necessariamente come vorremmo in termini di valore rispetto ai modelli rilasciati negli anni precedenti a causa di fattori esterni che includono la guerra commerciale in corso, l’aumento dei costi di logistica / produzione e la domanda mineraria – il che si traduce in prodotti più costosi di quanto non fossero solo pochi anni fa – è ancora difficile accettare il 6700 XT a $ 480. Date le caratteristiche mancanti che abbiamo appena menzionato, penso che il 6700 XT debba essere almeno $ 50 in meno rispetto all’RTX 3070.

Tuttavia, la realtà è che non ha molto senso che AMD o Nvidia rilascino una GPU di buon valore in questo momento. Entrambi stanno vendendo tutto ciò che possono produrre e quindi l’incentivo per AMD a ridurre pesantemente Nvidia non c’è. Quindi, invece, hanno essenzialmente un prezzo abbinato all’RTX 3070. Ma se potessi scegliere l’RTX 3070 per $ 500 o il 6700 XT per $ 480, sceglierei la GPU GeForce. Un piccolo sconto non è un incentivo a perdere DLSS, soprattutto perché gioco molto a Fortnite.

Per quanto riguarda i sei modelli AIB che abbiamo a portata di mano, hanno funzionato tutti molto bene, i miei preferiti personali erano il PowerColor Red Devil e l’XFX Speedster Merc 319, anche se sospetto che saranno entrambi piuttosto costosi, specialmente il modello XFX. Anche il PowerColor Hellhound era eccellente e se possono consegnarlo vicino all’MSPR, una volta che le cose torneranno alla normalità, allora sarà quello a cui prestare attenzione.

Sapphire Nitro + è troppo silenzioso per il suo bene e sospetto che funzionerà bene rispetto ai modelli PowerColor e XFX una volta normalizzato il rumore, anche se ancora una volta non mi aspetto che sia economico. Il Gigabyte Gaming OC dovrebbe avere un buon rapporto qualità-prezzo e sebbene le prestazioni di raffreddamento non siano state eccezionali data l’elevata velocità della ventola, è certamente accettabile.

L’MSI Gaming X dovrebbe essere un modello premium, non ci sarà dubbio un Ventus o qualcosa di più economico, quindi presumo che questo stia andando contro artisti del calibro di Sapphire’s Nitro +, XFX’s Merc e PowerColor’s Red Devil e odio dirlo, ma il Gaming X non sembra essere proprio nella stessa lega. Detto questo, le prestazioni erano perfettamente accettabili, quindi se il prezzo è giusto questo sarà un altro modello a cui prestare attenzione.

E questo lo farà per questa recensione, facci sapere cosa ne pensi di questa nuova GPU e se sei in grado di ottenere nuove schede Radeon o GeForce a un prezzo decente.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *